Dalla società
dom 28 lug 2013
Con la presentazione ha preso il via il 2013/14 giallonero

Orgoglio e appartenenza, attaccamento alla maglia e spirito di squadra: questi i concetti che da sempre contraddistinguono il Comano Fiavé e che anche ieri sera sono risuonati più volte nella presentazione ufficiale della stagione sportiva giallonera, la 17ª della storia della società nata nel 1997 dalla fusione tra Comano Terme e Fiavé. Presso la consueta sede del Cattoni Hotel Plaza, sono stati il presidente giallonero Fausto Francescotti, il direttore generale Roberto Filippi e il responsabile del settore giovanile Fabrizio Vaia a illustrare i dettagli dell'annata ormai alle porte, con la presidente dell'Azienda per il Turismo Terme di Comano Dolomiti di Brenta Iva Berasi a salutare a nome dell'intero ambito una squadra che da sempre porta in alto il nome delle Giudicarie Esteriori in ogni angolo della regione, e non solo.

Il confermato mister Paolo Zasa, alla terza stagione in giallonero
Il confermato mister Paolo Zasa, alla terza stagione in giallonero

In Eccellenza alla ricerca di conferme. Fiore all'occhiello della società giallonera è la prima squadra, che per la 13ª volta affronterà il massimo campionato regionale. Dopo la stagione da sogno andata in archivio - culminata con la conquista di Coppa Italia Provinciale e Regionale e con il 5° posto finale - ora per la formazione allenata dal confermato Paolo Zasa arriva il compito più arduo, ovvero quello di tentare di riconfermare quanto di buono è stato fatto finora. Sette le partenze rispetto al 2012/13, dai difensori Victor Bertolazzo, Ezio Miori (premiato per i 13 anni in giallonero) e Paolo Ferretti sino all'attaccante Nicolò Berteotti, passando per i centrocampisti Marco Filosi e Patrick Osei. Cinque gli innesti di indubbio valore, dalla coppia bleggiana composta da Mattia Serafini e Matteo Salizzoni al ritorno di Eros Ambrosi, fino ad approdare ai due "big" prelevati dalla Fersina Perginese, l'esterno trentino Michele Ciurletti e il trequartista del Lomaso Nicola Donati, che torna a Ponte Arche dopo quasi vent'anni tra Arco, Riva e appunto Pergine. «Oggi è il mio compleanno, anche se non sveliamo l'età - ha scherzato Zasa - e il regalo più bello è esser qui per il terzo anno di fila. Sulla carta abbiamo un organico competitivo, ma dovremo dimostrarlo sul campo, con voglia ed entusiasmo. Confermarsi è sempre difficile, quindi occorrerà lavorare sodo». Zasa sarà affiancato da Corrado Bonazza, il quale è però pronto a mettersi a disposizione ancora pure come giocatore visto l'infortunio di Ambrosi. Domani sera capitan Adriano Francescotti e compagni cominceranno a sudare in vista dell'esordio ufficiale previsto per domenica 25 agosto con la Coppa Italia, trofeo detenuto dai gialloneri e che quindi non verrà certo snobbato dal Comano Fiavé.

Ezio Miori, premiato per le 13 annate al Comano Fiavé
Ezio Miori, premiato per le 13 annate al Comano Fiavé

Il taglio del nastro alle Rotte. Se è vero che la stagione comincerà ufficialmente con la Coppa (l'avvio dell'Eccellenza, invece, è previsto per domenica 1 settembre), il primo, atteso, appuntamento è fissato per mercoledì 7 agosto, quando a Ponte Arche si terranno le semifinali del 10° Memorial Armando Calliari: alle 19 si sfideranno Pinzolo Campiglio e Calcio Bleggio, poi alle 21 si terrà il classico derby giudicariese tra Comano Fiavé e Condinese. Domenica 11 la giornata clou, con le finali (alle 16 quella per il terzo posto, alle 20 quella per il Trofeo) inframezzate dal taglio del nastro della nuova struttura di località Rotte, a due passi dal paese termale, e dal buffet offerto dalla società giallonera. «Il nuovo campo è costato 2,1 milioni di euro – ha spiegato il direttore generale Filippi, che ha seguito passo dopo passo l'iter della costruzione della struttura – somma coperta da finanziamenti provinciali e comunali. Ci tengo a sottolineare che con questi soldi siamo stati capaci di realizzare alcune cose, come le tribune e l'impianto solare, che non erano previste inizialmente, ma grazie una serie di razionalizzazioni siamo stati capaci di farci star dentro tutto». Quando partì il lungo percorso verso il nuovo campo, assessore allo sport della Provincia di Trento era Iva Berasi: «Quando cominciammo a ragionare per il necessario nuovo centro sportivo – ha raccontato la presidente dell'Apt – non avrei mai pensato di arrivare a questo giorno, nel quale valuto la struttura anche come importante risorsa turistica del territorio. Anche i turchi del Gaziantepspor, in ritiro in valle in questi giorni, sono rimasti impressionati dalla qualità del campo in sintetico».

Il campo sportivo delle Rotte, che sarà inaugurato ufficialmente domenica 11 agosto
Il campo sportivo delle Rotte, che sarà inaugurato ufficialmente domenica 11 agosto

Importanti novità nel settore giovanile. La vera linfa vitale del Comano Fiavé è però il settore giovanile, in continua espansione grazie al costante lavoro di decine di insostituibili volontari. Per la prima volta la società giallonera avrà ai nastri di partenza una formazione per ogni categoria: la juniores sarà allenata da Luciano Salizzoni, gli allievi da Giorgio Parisi, i giovanissimi da Luca Pedrini, gli esordienti da Massimo Vaia, le due squadre pulcini da Matteo Bellotti e Manuel Zambanini, i primi calci da Oreste Rigotti. A queste formazioni si aggiungono le compagini che sono state iscritte dal Calcio Bleggio, società con la quale prosegue la proficua sinergia per la crescita dei giovani calciatori delle Esteriori. Inoltre, partirà una collaborazione con la realtà più importante della regione, l'Fc Suedtirol Alto Adige (che a maggio ha sfiorato la Serie B). La società altoatesina organizzerà corsi di formazione per gli allenatori del vivaio giudicariese, ed inoltre monitorerà costantemente i talenti della zona, con i più promettenti che potrebbero avere la possibilità di spiccare il volo verso Bolzano e verso il calcio professionistico. Una partnership che consentirà al settore giovanile guidato da Fabrizio Vaia di continuare a crescere, con altre interessanti iniziative pronte a sbocciare nelle prossime settimane.

Luca Pedrini, allenatore dei giovanissimi gialloneri e allenatore-giocatore del futsal maschile
Luca Pedrini, allenatore dei giovanissimi gialloneri e allenatore-giocatore del futsal maschile

Il calcio a cinque. Il Comano Fiavé è inoltre l'unica società della regione a vantare, oltre ad una formazione nel massimo campionato di calcio del Trentino Alto Adige, una squadra nella maggiore divisione del futsal regionale ed una rappresentativa pure nel calcio a cinque femminile. Per il nono anno consecutivo i gialloneri, guidati dal confermato allenatore-giocatore Luca Pedrini, affronteranno l'impegnativa Serie C1, mentre le ragazze di mister Marco Montagni (un'altra gradita conferma) saranno al via del girone femminile.

Il capitano del Comano Fiavé Adriano Francescotti
Il capitano del Comano Fiavé Adriano Francescotti

La rosa della prima squadra
Portieri: Samuele Ducoli (1995), Thomas Lorenzi (1985)
Difensori: Eros Ambrosi (1987, dal Valrendena), Corrado Bonazza (1974), Michele Ciurletti (1985, dalla Fersina Perginese), Adriano Francescotti (1981), Daniel Iori (1995), Matteo Litterini (1990), Edoardo Munari (1995), David Parisi (1991), Gabriele Zanella (1996)
Centrocampisti: Matteo Bellotti (1988), Luca Celia (1974), Davide Grotti (1994), Lorenzo Rigotti (1995), Matteo Salizzoni (1990, dal Calcio Bleggio), Mattia Serafini (1989, dal Calcio Bleggio), Paolo Valenti (1983)
Attaccanti: Lorenzo Azzolini (1994), Nicola Donati (1982, dalla Fersina Perginese), Matteo Masè (1984)
Allenatore: Paolo Zasa
Allenatore in 2ª: Corrado Bonazza
Preparatore dei portieri: Luca Prata
Direttore Generale: Roberto Filippi
Direttore Sportivo: Enzo Coser

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri