Dalla società
mar 26 mar 2013
Nelle Giudicarie è scoppiata la "febbre delle figurine"

Una composizione con alcune foto, vecchie e nuove, presenti nell'album © Foto Maurizio Corradi
Una composizione con alcune foto, vecchie e nuove, presenti nell'album © Foto Maurizio Corradi

Pier Luigi Pizzaballa, un nome che ai giovani d'oggi non dirà molto, ma che per molti papà (e nonni) è ancora un vero e proprio incubo, visto che cinquant'anni fa il portiere dell'Atalanta era il più ricercato giocatore della Penisola. Sulle sue tracce, non gli agenti del calciomercato o tantomeno della polizia (gli scandali del pallone sarebbero arrivati molti anni dopo), ma milioni di bambini di tutte le età che abbisognavano della sua figurina per completare l'album. Oggi come allora, il fascino di collezionare i mezzibusti dei calciatori è qualcosa di inimitabile, tanto che fin dalle prime pedate al pallone nel campetto di paese, ogni bambino da sempre sogna di finire un giorno su una figurina. Da ragazzi ci abbiamo poi provato un po' tutti a prender la strada più corta riciclando qualche nostra fototessera attorniandola dei loghi della squadra del cuore e di improbabili collage di letterine, così, per vedere l'effetto che faceva vederci al posto di Del Piero o Maldini.

Per i ragazzini del settore giovanile gestito in sinergia da Comano Fiavé e Calcio Bleggio, oltre che per i giocatori delle formazioni di Eccellenza e di calcio a cinque (maschile e femminile) del sodalizio giallonero, il sogno di incollare il proprio volto su un album, in mezzo a tutti i compagni di squadra, è ora realtà. Grazie al progetto ideato da Fabrizio Vaia, responsabile del settore giovanile del Comano Fiavé, e ben presto sposato dall'intera società e dai «cugini» del Calcio Bleggio, infatti, è nata la raccolta di figurine comprendente tutta la trafila del vivaio delle Esteriori e appunto le tre squadre maggiori, da quella militante in Eccellenza e guidata da mister Paolo Zasa a quelle di calcio a cinque maschile, da otto anni in Serie C1, e femminile. L'album, da richiedere direttamente alla società giallonera, accoglie 300 figurine, ovvero tutti i mezzibusti realizzati con professionalità dal fotografo Maurizio Corradi (www.ilfotografo.info) e alcune vere e proprie «perle» di storia di calcio valligiano, tra le quali alcune immagini risalenti addirittura al secondo dopoguerra, quando – correva il 1945 – nacque a Fiavé la prima società calcistica delle Esteriori.

Nelle Giudicarie è scoppiata così una vera e propria mania, con giovani di tutte le età impegnati a scambiarsi le figurine e a cercare il proprio ritratto o quello del compagno di banco. Sono in circolazione quasi 100mila figurine, mentre gli album richiesti sono ben 200, numeri importanti per una realtà non certo metropolitana. Importante in questo senso la collaborazione con le Famiglie Cooperative Terme di Comano e Fiavé-Cavrasto, che nei propri otto punti vendita disseminati sul territorio delle Esteriori distribuiscono le figurine, dando linfa così ad una passione autentica e genuina capace di rapire giovani e non solo. Da Fiavé a San Lorenzo, dal Bleggio a Ponte Arche, ci si chiede quindi: «Chi sarà il Pizzaballa del 2013?».

La copertina dell'album
La copertina dell'album

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,75 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri